NOTIZIE FLASH

Previous Next
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Nasce la Velostazione di Rimini Nasce la Velostazione di Rimini Per promuovere l'utilizzo della bicicletta nasce la Velostazione di Rimini   Tratto da Altari... Read more
SERVIZI AI SOCI- CONVENZIONI anno 2017 SERVIZI AI SOCI- CONVENZIONI anno 2017 TOURING CLUB ITALIANO – Il socio Valerio Benelli, fiduciario aziendale dell’Ente presso cui lavo... Read more
1 Festa  della bicicletta2017 1 Festa della bicicletta2017 "Rimini martedì 4 aprile Fiab Rimini ed il Pedale Riminese organizzano una grande festa della bicicl... Read more
Rimini: nuova pista ciclabile a San Giuliano Rimini: nuova pista ciclabile a San Giuliano Tratto da: :Riminitoday.it/cronaca del 11 maggio2017Rimini punta a realizzare una nuova pista ciclab... Read more

FACEBOOK

Tratto da: Chiamamicittà Rimini

L'assessore Frisoni: "A Rimini in 10 anni il trasporto su auto va dimezzato”

 

Non poteva che essere sui programmi prossimi e futuri il cuore dell’intervento dell’assessore alla Mobilità Roberta Frisoni, ospite all’incontro “La bici guarda avanti, laboratori sui temi della bicicletta” che promosso da Fiab e dall’associazione Pedalando e Camminando e col patrocinio del Comune di Rimini si è svolto sera nella sala dell’ex Quartiere 5 alle Celle.

“Perché è indubbio – ha detto l’assessore Frisoni – che gli obiettivi verso cui stiamo marciando, sullo sfondo di un radicale cambiamento della mobilità in ambito urbano, possono divenire vincenti se vi è un forte coinvolgimento di tutta la nostra collettività. Uno sforzo che è sì materiale ma anche culturale.

pista-ciclabile-rimini  

 E’ per questo che abbiamo bisogno di voi, di tutto l’apporto, di tutto il sapere che nasce dall’esperienza e dalla passione, che associazioni come le vostre possono esprimere e tradurre in realtà concreta. 

Lo stiamo facendo con il bando di evidenza pubblica di prossima pubblicazione per la gestione della nuova Velostazione, lo faremo, altrettanto a breve, con la proposta della Città di Rimini con cui vogliamo partecipare al Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, per la cui attuazione a cui il Governo ha destinato 35 milioni di euro.Abbiamo intenzione di sperimentare nuove forme di collaborazione pubblico – privato, coinvolgendo tutti coloro che possono e vogliono dare un contributo al cambiamento culturale che stiamo portando avanti. E’ un partenariato operativo quello che cerchiamo, in primis rivolta a luoghi di studio e di lavoro. E lo faremo in modo aperto, con bandi a evidenza pubblica.

 I 35 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente attraverso il collegato ambientale sono un passo nella giusta direzione per andare oltre un modello di mobilità basato sull’automobile e restituire i centri delle nostre città ai cittadini. Un’opportunità a cui il Comune di Rimini non mancherà di partecipare con un progetto che incarna le finalità del finanziamento e che punterà principalmente sulla mobilità ciclabile. Una modalità sui cui la nostra città ha un altissimo potenziale di crescita come testimoniato anche dei bambini delle elementari recentemente intervistati, che per quasi il 70% dei casi hanno dichiarato che vorrebbero andare a scuola in bici.

 

Come indicato nel Pums, il nostro obiettivo è quello di raggiungere, nell’arco dei prossimi dieci anni, il 50% di spostamenti effettuati con mezzi di trasporto sostenibile, riducendo del 2% all’anno i movimenti con l’auto privata. Lo potremmo fare con una serie di azioni a breve e lungo periodo, con interventi strutturali (ad esempio continuare ad ampliare la rete di piste ciclabili e i tratti ad uso esclusivo dei pedoni, aumentare la sicurezza delle strade nei tratti urbani) affiancati ad una nuova educazione ambientale.

 

Obiettivi che ci consentiranno in questo lasso di tempo di arrivare a risultati importanti come l’abbattimento di 30.000 Tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) e 90.000 tonnellate di CO2 e che dobbiamo considerare non più rinviabili. E’ l’attualità che ce lo impone, proprio come in questi giorni in cui il superamento perdurante dei valori del limite giornaliero di PM10 ha comportato l’adozione delle limitazioni alla circolazione proprio per domenica prossima 18 dicembre”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’assessore Frisoni ha quindi aggiornato sullo stato del progetto della nuova Velostazione, “capace di unire due asseti fondamentali della nostra azione amministrativa come la rigenerazione urbana di immobili e locali abbandonati o in stato di degrado da adibire a nuove funzioni a servizio della città”.

 Velostazione di Rimini, il cui progetto esecutivo è stato approvato dalla Giunta comunale nell’ultima seduta di martedì scorso, sarà realizzata nei pressi della Stazione ferroviaria cittadina e della fermata del Trasporto Rapido Costiero -TRC, come deposito e custodia delle biciclette, ma anche punto d’incontro e socializzazione capace di favorire la mobilità ciclabile in un’area strategica della città e nel contempo offrire un impulso allo sviluppo di attività lavorative e artigianali, grazie al noleggio e riparazione delle due ruote. Un impegno per 150mila euro, di cui 75mila della Regione e 75mila del Comune di Rimini.

 

 

 


FOTO GALLERY

 I momenti più belli 

CLICCA PER VEDERE FOTO

VIDEO SCUOLE

 

      VEDERE IL VIDEO

AREA TECNICA

Federazione Italiana

Amici della Bicicletta

  

BC RIVISTA BICI

banner bc siti fiab  

clicca logo RIVISTA FIAB

Rivista BC: inchieste su temi di attualità, tecnologia e materiali, interviste; mete e itinerari per il cicloturismo; uno spazio per le campagne e le iniziative di Fiab; ambiente, salute, sostenibilità e cultura e molto altro.

Copyright © 2016. All Rights Reserved.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information