NOTIZIE FLASH

Previous Next
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Nasce la Velostazione di Rimini Nasce la Velostazione di Rimini Per promuovere l'utilizzo della bicicletta nasce la Velostazione di Rimini   Tratto da Altari... Read more
SERVIZI AI SOCI- CONVENZIONI anno 2017 SERVIZI AI SOCI- CONVENZIONI anno 2017 TOURING CLUB ITALIANO – Il socio Valerio Benelli, fiduciario aziendale dell’Ente presso cui lavo... Read more
1 Festa  della bicicletta2017 1 Festa della bicicletta2017 "Rimini martedì 4 aprile Fiab Rimini ed il Pedale Riminese organizzano una grande festa della bicicl... Read more
Rimini: nuova pista ciclabile a San Giuliano Rimini: nuova pista ciclabile a San Giuliano Tratto da: :Riminitoday.it/cronaca del 11 maggio2017Rimini punta a realizzare una nuova pista ciclab... Read more
Ciclogita per la mobilità 16 settembre2017 Ciclogita per la mobilità 16 settembre2017 Sabato 16 settembre Bimbimbici entra nella settimana europea della mobilità e dal centro di Riminis... Read more
Rimini bandiera gialla, Rimini bandiera gialla,"Comune cilabile nel 2018" Tratto da RIMINITODAY del 8nov2018 “Siamo orgogliosi che la FIAB e il Ministero dei trasporti abb... Read more
Potenziamento della mobilità ciclabile a RIMINI Potenziamento della mobilità ciclabile a RIMINI Tratto da RIMINI TODAY 07 novembre 2017 Dalla Regione un finanziamento di 614mila euro per la reali... Read more
Pista ciclabile al buio Pista ciclabile al buio Sabato 7 aprile 2018 alle ore 20 a Rimini(Grotta Rossa) in via del Capriolo 1 all’ingresso della... Read more

FACEBOOK

 

Nuova proposta della FIAB

Giulietta Pagliaccio /Presidente Fiab scrive al Presidente del Senato per esaminare la revisione del codice della strada già approvata alla Camera

newcodicestrada2-4                        

  Egregio Presidente Grasso,

mi rivolgo a Lei a nome di milioni di cittadini italiani che utilizzano la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano.
Da anni questi cittadini attendono che anche i loro diritti alla mobilità vengano garantiti; da anni questi cittadini attendono che anche i loro diritti alla mobilità vengano garantiti come quelli di chi utilizza un'automobile.
Da anni questi cittadini chiedono politiche che li aiutino nella loro scelta di mobilità che porta degli straordinari vantaggi a tutti i cittadini, una scelta di alto valore civico che restituisce alla collettività molto più di quanto chiede: migliora l'ambiente, la sicurezza e la vivibilità delle città, la salute e il benessere.

In particolare, la nostra preoccupazione va al tema della sicurezza stradale: a fronte di un progressivo e generalizzato calo di incidenti e morti in Italia fino al 2014, nel 2015 è stata registrata un’inversione di tendenza, in particolare nei centri urbani con un aumento, purtroppo, tra le vittime, di ciclisti e pedoni. Ancor più preoccupante in ragione del fatto che la bicicletta è il mezzo di trasporto preferito dei bambini e degli anziani.

Riconosciamo a questo Parlamento di aver cominciato ad attivare politiche nazionali per lo sviluppo della mobilità ciclistica e ne apprezziamo l'impegno anche sul fronte degli stanziamenti economici.
Tutti questi sforzi, però, rischiano di essere vanificati se non si portano a compimento le modifiche del Codice della Strada, testo approvato dalla Camera nell'ottobre 2014 e da allora bloccato al Senato, nonostante il gran lavoro

di modifiche ed emendamenti.

FIAB ha lavorato molto a questo testo, accanto al Gruppo Interparlamentare per la mobilità ciclistica di cui fanno parte anche alcuni senatori cui potrà chiedere maggiori informazioni al riguardo.

I comuni cittadini come me fanno francamente fatica a capire il perché di questa interruzione di un processo indispensabile per la nuova politica sul fronte della mobilità delle persone che, attraverso il nuovo Codice della Strada, vengono rimesse al centro dell'attenzione del legislatore.
Il nuovo Codice della Strada, così come licenziato dalla Camera, pone le norme necessarie a ridare vivibilità e sicurezza alle nostre città.

Per questo motivo mi rivolgo a Lei, per chiederLe con forza e convincimento di farsi parte attiva nell'accelerare il procedimento di approvazione della legge delega di riforma del Codice della Strada salvaguardandone le innovazioni più significative, che migliorano la sicurezza e la sostenibilità ambientale della mobilità e, in particolare, di quella all’interno delle aree urbane.

Da ultimo due parole su FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta.
Fondata nel 1988, è oggi la più forte realtà associativa dei ciclisti italiani non sportivi.
Con circa ventimila soci suddivisi in oltre 150 associazioni sparse su tutto il territorio italiano, FIAB è prima di tutto un’organizzazione ambientalista che promuove la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico in un quadro di riqualificazione dell'ambiente, urbano ed extraurbano

 

 

FOTO GALLERY

 I momenti più belli 

CLICCA PER VEDERE FOTO

VIDEO SCUOLE

 

      VEDERE IL VIDEO

AREA TECNICA

Federazione Italiana

Amici della Bicicletta

  

BC RIVISTA BICI

banner bc siti fiab  

clicca logo RIVISTA FIAB

Rivista BC: inchieste su temi di attualità, tecnologia e materiali, interviste; mete e itinerari per il cicloturismo; uno spazio per le campagne e le iniziative di Fiab; ambiente, salute, sostenibilità e cultura e molto altro.

Copyright © 2016. All Rights Reserved.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information